Libri

Riassunti, recensioni e info varie del mondo dei libri

Riassunto di Ragione e Sentimento

Ragione e sentimento (titolo originale: Sense and Sensibility) è un romanzo scritto da Jane Austen fra il 1795 e il 1810 e pubblicato anonimo per la prima volta nel 1811.

Il testo è stato più volte rimaneggiato e adattato per la televisione e il cinema. Una tra le più note riedizioni è quella di Ang Lee del 1995. In Italia il libro è stato a volte pubblicato anche con i titoli Elinor e Marianne, L’eterno contrasto, Senno e sensibilità, Sensibile amore, Sensibilità e buon senso.

Il libro Ragione e sentimento ebbe un enorme successo: testimonianza di ciò è il fatto che fu tradotto in francese già nel 1815, quando la scrittrice era ancora in vita.

fonte: it.wikipedia.org

Montalbano – Un covo di vipere

Ancora una volta all’inizio del romanzo Un covo di vipere il lettore assiste ad un sogno di Montalbano dove il commissario e la sua fidanzata Livia si trovano in uno strano Giardino dell’Eden che ricorda un quadro di Rousseau il Doganiere. Il sogno è interrotto dal risveglio di Montalbano alle prime luci dell’alba ma questa volta non è la solita telefonata di Catarella, centralinista del commissariato di Vigata, che concitatamente e nella strampalata lingua sua propria, annuncia al commissario il ritrovamento di un morto. Il sonno di Montalbano è stato invece svegliato dal vicino cinguettare di un usignolo: un canto insolito per il tempo e il luogo tanto che il commissario incuriosito si alza per vedere l’uccellino e scopre di essersi ingannato. Non era un usignolo ma un barbone che fischiettava e che, interpellato dal commissario, gli racconta, esprimendosi in un italiano perfetto, che per ripararsi dal forte temporale della notte trascorsa si era rifugiato nella veranda del villino. Il commissario continuerebbe a chiacchierare con lo strano e interessante personaggio ma il dovere lo chiama in Commissariato dove Catarella lo informa che si è verificato un assassinio.

La vittima è il ragionier Cosimo Barletta, ucciso con un colpo di rivoltella alla nuca. Il movente dell’omicidio sembra incomprensibile: il ragioniere aveva casa in paese e al mare, nel villino dove è stato ritrovato cadavere e dove non appare alcuna traccia di effrazione. Cosimo Barletta, vedovo e padre di Arturo e Giovanna, conduceva un’apparente vita tranquilla da benestante; almeno così sembra sino a quando non si scoprono nel doppio fondo di un cassetto di una scrivania foto e lettere che rivelano una personalità equivoca. I figli affermano poi che il padre non era quell’esemplare di onestà che appariva ed essi sono sicuri che aveva lasciato un testamento che però è scomparso.

Proprio al culmine delle indagini, arriva da Montalbano la sua fidanzata Livia che gli racconta di conoscere Mario, lo strano vagabondo di cui vorrebbe scoprire gli avvenimenti che lo hanno portato a vivere come un emarginato.

Alla fine il commissario arriverà alla soluzione dei misteri ma gli apparirà una verità che forse avrebbe preferito non scoprire.

Un covo di vipere è un libro appassionante scritto da Andrea Camilleri.

Fonte:it.wikipedia.org

 

 

 

 

Libri di Gianrico Carofiglio

Gianrico Carofiglio ha esordito nella narrativa, dopo parecchie pubblicazioni tecniche e di settore, con Testimone inconsapevole (Sellerio, 2002). Con tale romanzo, Carofiglio ha aperto il filone del thriller legale italiano.

Le vicende dell’avvocato Guido Guerrieri hanno portato l’autore a diversi riconoscimenti per il primo romanzo, tra cui la decima edizione del prestigioso Premio del Giovedì “Marisa Rusconi”, il premio Rhegium Iulii e il premio Città di Cuneo (tutti riservati alle opere prime) e, infine, il Premio Città di Chiavari.

Nel 2003 esce la seconda opera che ha come protagonista l’avvocato, Ad occhi chiusi (Sellerio, 2003), decretando il successo definitivo dell’autore agli occhi di pubblico e critica. Ad occhi chiusi vince il premio Lido di Camaiore e il prestigioso premio delle Biblioteche di Roma. Nel 2007 viene eletto in Germania, da una giuria di librai e giornalisti, “il miglior noir internazionale dell’anno”.

Vincitore del Premio Bancarella del 2005 con il romanzo Il passato è una terra straniera (Rizzoli, 2004), nel settembre 2006 ha pubblicato un altro romanzo che vede il ritorno, quale protagonista, dell’avvocato Guerrieri, Ragionevoli dubbi (Sellerio): con quest’opera ha vinto il premio Fregene e il premio Viadana nel 2007 e la seconda edizione del Premio Tropea nel 2008.

Il 12 settembre 2007 è stato pubblicato da Rizzoli Cacciatori nelle tenebre, una graphic novel con protagonista l’ispettore Carmelo Tancredi, illustrata dai disegni del fratello dell’autore, Francesco. Tale opera ha ricevuto, a Belpasso, il premio Martoglio. È stato il primo graphic novel entrato nelle classifiche dei libri più venduti nella categoria: “narrativa italiana”.

Da Il passato è una terra straniera è stato tratto l’omonimo film prodotto da Fandango per la regia di Daniele Vicari con protagonista Elio Germano.

Nel novembre 2007 è uscito il saggio: L’arte del dubbio (Sellerio), riflessione sull’arte del domandare e i suoi rapporti con il concetto di verità.

Il 24 settembre 2008 Carofiglio ha ricevuto il Bremen Prize, prestigioso riconoscimento conferito dalla radiotelevisione della città stato di Brema. Il 1º novembre Carofiglio ha ricevuto il premio Grinzane Cavour Noir.[5]

Il 6 novembre 2008 è uscito in libreria il romanzo dal titolo Né qui né altrove. Una notte a Bari.

Il 23 aprile 2009 è uscito, per le edizioni Nottetempo, Il paradosso del poliziotto.

Il 14 gennaio 2010 pubblica la quarta avventura dell’avvocato Guerrieri, Le perfezioni provvisorie, edito dalla Casa Editrice Sellerio di Palermo. “Le perfezioni provvisorie” rimane ben otto settimane al primo posto assoluto nella classifica dei libri più venduti in Italia.

Nel maggio 2010 pubblica la raccolta di racconti dal titolo Non esiste saggezza con la quale vince il premio letterario Piero Chiara.

Nell’ottobre 2010 pubblica il saggio La manomissione delle parole.

Nell’ottobre 2011 esce il nuovo romanzo Il silenzio dell’onda, finalista al Premio Strega. Nel novembre 2012 Carofiglio riceve il premio dei librai della Città di Padova.

Il voto della Società Dante Alighieri per l’edizione 2012 del Premio Strega è andato a Gianrico Carofiglio, autore del libro Il silenzio dell’onda (Rizzoli)[6].

Nel febbraio 2013 insieme a Massimo Carlotto e Giancarlo De Cataldo pubblica la raccolta di racconti Cocaina, edita da Einaudi, nella quale è presente con il racconto La velocità dell’angelo.

Il 21 ottobre 2013 la Rizzoli pubblica Il bordo vertiginoso delle cose, il nuovo romanzo dell’autore pugliese.

Il 19 marzo 2014 viene pubblicato il romanzo scritto in collaborazione con suo fratello Francesco Carofiglio, La casa nel bosco. Il 24 giugno 2014 con Einaudi pubblica il romanzo Una mutevole verità. Nell’ottobre 2014 esce La regola dell’equilibrio, nuova avventura dell’avvocato Guerrieri. Nel settembre 2015 esce Con parole precise. Breviario di scrittura civile, saggio sulle scritture del potere e sul rapporto fra democrazia e chiarezza del linguaggio.

Ultima opera pubblicata è L’estate fredda, edito da Einaudi nel 2016.

fonte: it.wikipedia.it

50 sfumature di nero – riassunto e recensione

La storia di 50 sfumature di nero riprende esattamente dal punto in cui finisce il primo libro cinquanta sfumature di grigio scritto da E.L. James.

Anastasia Steele, neolaureata, trova lavoro in una piccola casa editrice. Christian Grey, stupendo multimilionario fanatico di pratiche sadomasochiste, cerca di ricucire lo strappo dato alla loro “relazione” da Anastasia qualche giorno prima. La ragazza aveva troncato ritenendo di non essere in grado di sopportare tutte le sue richieste ‘particolari’ nell’impossibilità di convivere con il suo passato oscuro.

Il rifiuto della ragazza è qualcosa di nuovo per Christian. I due riprendono a frequentarsi, e mentre lui lentamente si adatta a questa donna diversa dai suoi standard lei riesce pian piano a far breccia nel suo cuore. L’atteggiamento del protagonista maschile cambia, abbandonando lentamente le pratiche erotiche punitive per dedicarsi ad una forma d’amore più soft, solo per accontentare e non perdere la donna della quale si sta innamorando. L’amore spesso crea contrasti tra i due: lui sempre invadente, lei che cerca di mantenere la sua autonomia lottando per tenere lontano Christian dal passato che puntualmente si ripresenta.

Il secondo libro Cinquanta sfumature di nero si conclude con una proposta ufficiale di Christian ad Anastasia, ma il futuro ha in serbo per loro ancora delle dure prove, il ritorno alla vita di tutti i giorni è tutt’altro che tranquillo.

Fonte it.wikipedia.org

Riassunto 50 sfumature di grigio

Questa è la trama di cinquanta sfumature di grigio di E.L. James.

Anastasia Steele è una studentessa universitaria di 21 anni iscritta alla Washington State University di Vancouver, negli Stati Uniti. Anastasia è una ragazza normale, vicina alla laurea in letteratura inglese, quando la sua amica e coinquilina Kate, direttrice del giornale universitario, le chiede di sostituirla per un’intervista a Christian Grey, amministratore delegato della Grey Enterprises Holdings Inc. Anastasia accetta, nonostante debba studiare per gli imminenti esami.

Senza alcuna informazione sulla persona da intervistare, arriva alla Grey Enterprises, dove nota un ambiente ricercato ed elegante, e che le dipendenti sono tutte donne bionde di bella presenza. Entrando nell’ufficio di Grey, inciampa sulla porta di ingresso, cade lunga distesa ed è aiutata da un uomo giovane e estremamente affascinante, con gli occhi di un grigio luminoso: Christian Grey. Anastasia conduce un’intervista che non si limita alle sole domande richieste dall’amica, incuriosendo così Christian, colpito dalla sua bellezza intensa. I due cominciano a incontrarsi, ma Anastasia si rende conto che Christian è un uomo oscuro, il cui apparente splendore nasconde una persona piena di complessi.

Continua a leggere la recensione del libro di E.L. James 50 sfumature di grigio.

Ad Anastasia viene proposto un contratto, in cui sono elencate le “regole” da seguire durante la relazione con Christian: il loro rapporto dovrebbe essere ricondotto al ruolo di Dominatore e Sottomessa, Anastasia firmandolo acconsentirà a far divenire Mr Grey padrone e manipolatore di ogni aspetto della sua vita. Christian è abituato a non avere nessun tipo di relazione affettiva con una donna, il contatto è limitato alla sola vita sessuale, in cui lui impartisce ordini e la donna deve compiacerlo o verrà punita. I comandi variano dal tipo di vita da seguire durante la giornata, agli atteggiamenti da avere durante i momenti di intimità: così il bello e affascinante Christian si rivela essere un uomo sadico e masochista, dalle tendenze sessuali fuori dalla norma.

A differenza di tutte le donne con cui è stato, Anastasia è difficile da gestire, ma soprattutto da interpretare. Lei, inizialmente rifiuta, ma accecata da quella fugace attrazione mai provata per nessuno, si butta a capofitto in questa relazione, pensando di essere in grado di gestirla. Pian piano viene travolta da una realtà di erotismo e di pratiche BDSM mai immaginate prima, in cui dolore (suo) e piacere (di Christian) si uniscono in un connubio inscindibile.

Questo crescendo di emozioni porta Anastasia ad innamorarsi di Christian e a volerlo aiutare ad affrontare le proprie paure, in quanto il suo atteggiamento nasce da esperienze strazianti e innaturali vissute nei primi anni di vita: è stato adottato, all’età di quattro anni, da una famiglia benestante, la quale aveva già adottato un altro bambino, Elliot, e successivamente ne adotterà un’altra, Mia. Ma pur apparendo come un uomo perfetto ed ambizioso, dentro di sé serba il ricordo di essere stato un bambino abbandonato, maltrattato, figlio di una giovane prostituta drogata, incapace di badare alle esigenze del figlio e di difendere lei stessa e il suo bambino dal lenone violento. Per questo Anastasia decide di continuare la relazione anche se la strada da percorrere è dolorosa e difficile.

Pensando di avvicinarsi di più all’uomo e cercando di capire il motivo per cui in alcune circostanze lui non è capace di accettare nessun tipo di contatto fisico, Anastasia chiede a Christian di conoscere qual è il limite massimo che può raggiungere il suo sadismo. Anastasia non si rende conto della pericolosità della richiesta e vive un’esperienza che le fa capire di essere innamorata di un uomo malato, i cui problemi psicologici non possono essere superati facilmente. Anastasia abbandona Christian con la promessa di lasciarsi dietro gli orrori vissuti.

Ti è piaciuto il riassunto del libro Cinquanta sfumature di grigio di E.L. James? Lascia un commento.

Recensione del libro 50 sfumatur edi grigio tratta dal sito it.wikipedia.org

 

Il Mastino dei Baskerville Riassunto

Questo è il riassunto de Il mastino dei Baskerville di wikipedia.it

Nella brughiera del Dartmoor, nel Devon, l’anziano sir Charles Baskerville viene trovato morto nel cortile della sua immensa villa, apparentemente ucciso da un grosso spavento. Il suo medico personale e amico, James Mortimer, è invece convinto che il responsabile della morte dell’uomo sia un’orribile creatura, che si aggirerebbe nella brughiera sotto forma di gigantesco mastino. Sulla famiglia dei Baskerville aleggia infatti una maledizione, che ha origine dal comportamento maleducato e criminale di sir Hugo Baskerville, il quale due secoli prima, non potendo corteggiare una ragazza fuggita dalle sue grinfie, decise di inseguirla finendo misteriosamente sbranato da un cane comparso dagli “inferi”, mentre la ragazza venne ritrovata morta di spavento. Da allora il mostro sembra perseguitare gli eredi maschi di Baskerville Hall, causando loro una morte violenta.

Il riassunto de il Mastino dei Baskerville continua così

Per risolvere il mistero e proteggere il giovane sir Henry, ultimo baronetto e membro vivente della famiglia Baskerville, giunto in Inghilterra per prendere possesso delle proprietà dello zio appena deceduto, il dottor Mortimer chiede aiuto a Sherlock Holmes. Holmes rifiuta l’idea di una maledizione e, attirato dalla vicenda particolarmente intrigante, accetta di occuparsi del caso e chiede al dottor Watson di accompagnare il dottor Mortimer e sir Henry a Dartmoor, per svolgere le indagini.

Durante la sua permanenza a Baskerville Hall, Watson scopre che più di una tra le persone vicine a sir Henry nasconde un oscuro segreto ed è costretto ad ammettere a se stesso che all’imbrunire si sentono degli ululati terrificanti. L’idea che un mostro possa infestare la brughiera diventa quindi molto più credibile.

È naturalmente Sherlock Holmes, nascostosi nella brughiera all’insaputa di Watson, a svelare l’identità dell’assassino di sir Charles, Jack Stapleton, figlio di Rodeger Baskerville ovvero la pecora nera della famiglia, e la vera natura del cane dei Baskerville. Holmes non riesce a catturare il colpevole, che però nella fuga trova molto probabilmente la sua fine nelle paludi di Grimpen.

Ti è piaciuto Il mastino dei Baskerville riassunto?

Lascia un commento

Fonte: it.wikipedia.org

Indignatevi – recensione e riassunto del libro di Stéphane Hesse

Indignatevi! è un pamphlet liberatorio e corrosivo di Stéphane Hessel, diplomatico francese, ex partigiano, novantatreenne combattivo che ha conquistato con questo testo migliaia di lettori. Dove sono i valori tramandati dalla Resistenza, dove la voglia di giustizia e di uguaglianza, dove la società del progresso per tutti? A ricordarci le cose che non vanno sono gli eventi di una quotidianità fatta di ingiustizie e di orrori come le guerre, le violenze, le stragi. Hessel parte da qui, per indicare a tutti quali sono i motivi per cui combattere e per cui tenere alta l’attenzione.
L’indignazione è il primo passo per un vero risveglio delle coscienze, e il grido di Hessel ce lo ricorda con fermezza e convinzione.

Leggi la recensione su www.my-libraryblog.com

Il cacciatore di aquiloni

Il libro “Il cacciatore di aquiloni” racconta di Amir, un ragazzo afghano di etnia Pashtun abitante a Kabul (orfano della madre), e del suo senso di colpa per il suo amico, Hassan, figlio del suo servo di etnia Hazara. I due bambini giocavano a “cacciare” gli aquiloni, ovvero cercare di tagliare il filo dell’aquilone avversario. Un giorno Hassan e Amir incontrano dei ragazzi più grandi con ideali razzisti sulle diverse etnie, e Hassan, per proteggere il suo amico e padrone minaccia i ragazzacci con una fionda. Questi ultimi si vendicheranno poi violentando Hassan, e Amir, vedendo il fatto, per paura e ingenuità cerca di allontanare Hassan. Nel 1981, durante l’invasione russa in Afghanistan, Amir e suo padre scappano in California, negli USA. Qui Amir trascorre la sua giovinezza: si laurea in letteratura inglese, ottiene come moglie la figlia di un ex-generale afghano e purtroppo suo padre muore per un cancro ai polmoni, nel 1986. Nel 2001 l’amico di suo padre, che era rimasto a Kabul, gli chiede di fargli visita. Amir arriva in aereo fino in Pakistan e poi si traveste (con una lunga barba finta) da Talebano, avendo così il permesso di tornare in Afghanistan. Arrivato a Peshawar, incontra l’amico di famiglia, ormai anziano e malato, che gli riferisce la morte di Hassan, ucciso dai Talebani mentre proteggeva la vecchia abitazione di Amir. Hassan inoltre ha avuto un figlio, Sohrab, e per ultimo Amir viene a conoscenza del segreto che suo padre gli ha sempre tenuto nascosto: Amir e Hassan erano fratelli avuti da donne diverse. Scioccato, Amir decide di cercare suo nipote, quindi parte per Kabul e le tracce lo conducono fino ad un edificio utilizzato come orfanotrofio. Ma qui si scopre che un Talebano diverse volte veniva a prendersi bambini e bambine, che quasi mai tornavano. Così Amir continua la ricerca di questo bambino in un fortino controllato dai miliziani. Qui incontrerà il comandante, che è Assef, ovvero il ragazzo che ha violentato Hassan quando era bambino. L’uomo mostra il bambino e riconosce Amir, nonostante la barba finta. Così si vendica per i torti subiti da Amir e Hassan da bambini e inizia la coluttazione tra i due; Amir si trova in difficoltà ma Sohrab, proprio come il padre molti anni prima, punta una fionda contro l’ufficiale, e lo acceca. Amir poi prende suo nipote e scappano dal fortino, mentre i Talebani gli sparano. Passato il confine con il Pakistan finalmente sono entrambi salvi. A Islamabad Amir cerca di ottenere l’adozione di Sohrab ma capisce che è praticamente impossibile. Lo comunica al bambino che per paura di dover tornare in orfanotrofio tenta il suicidio. I medici lo salvano ed è un nuovo senso di colpa per Amir. Dopo aver risolto la pratica del visto e dell’adozione Amir torna con Sohrab in America. Amir inizia il lungo e doloroso processo perché Sohrab dimentichi gli abusi subiti ed inizi una nuova vita con loro e gli aquiloni in California.

Autore: Khaled Hosseini

Altre opere di Khaled Hosseini : Il cacciatore di aquiloni , Mille splendidi soli

Fonte: it.wikipedia.org

Viaggi

E’ da poco online il sito Viaggi, puoi trovare informazioni utili sulle più importanti mete turistiche italiane ed europee.

Qui troverai i link delle principali mete turistiche italiane divise per zone e regione.

Buon viaggio!!

Abruzzo/Molise Basilicata Calabria Campania
Dolomiti Elba Emilia Romagna Friuli-Venezia Giulia
Ischia Lago di Como-Lombardia Lago di Garda Lago di Ledro-Trentino
Lago di Lugano-Lombardia Lago d’Orta-Piemonte Lago Maggiore Lazio
Liguria Lombardia Marche Piemonte
Puglia Sardegna Sicilia Toscana-Arezzo
Toscana-Chianti Toscana-Chianti Classico Toscana-Cortona Trasimeno Toscana-Costa Etrusca
Toscana-Firenze Toscana-Firenze campagna Toscana-Lucca/Pisa Toscana-Lunigiana
Toscana-Maremma Volterra Toscana-Mugello Toscana-Siena TerreSenesi Toscana-Versilia
Trentino-Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto

Libri

Libri : il sito my-libraryblog è un blog ricco di recensioni, sintesi e commenti di libri. Partecipa anche tu alla community che si è sviluppata attorno a questo blog: oltre 170 recensioni e migliaia di commenti ti aspettano.

Queste le recensioni più lette:

Buona lettura!